Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti una miglior navigazione.
Continuando a navigare sul nostro sito accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più clicca qui

Weber - Saint-Gobain

weber.tec ripara20

weber.tec ripara20
weber.tec ripara20

Nuovo

Plus prodotto

  • Ottima lavorabilità anche per applicazioni sopra testa (travetti del solaio, travi...) senza fenomeni di spanciamento, colature, distacco
  • Caratteristiche meccaniche similari a quelle del calcestruzzo
  • Ottima adesione al supporto

Malta tixotropica medio-rapida per ripristinare e rasare elementi in calcestruzzo armato

Caratteristiche

Le informazioni contenute in questa scheda sono il risultato delle conoscenze disponibili alla data di pubblicazione. Saint-Gobain PPC Italia non si assume alcuna responsabilità per danni a persone o cose derivanti da un uso improprio di tali informazioni e si riserva il diritto di modificare i dati senza preavviso.

Campi d'impiego

weber.tec ripara20 è composto da leganti cementizi ad alta resistenza, aggregati selezionati, microfibre sintetiche ed additivi speciali. E' formulato per: garantire un'adesione perfetta al supporto e ai ferri d'armatura senza produrre fessurazioni tra le parti riscostruite ed esistenti • Garantire la compatibilità termica ai cicli gelo-disgelo superando le prove da normativa • Creare, dopo la stagionatura, un ambiente alcalino per proteggere i ferri d'armatura dalla ossidazione • Avere una bassa permeabilità all'acqua come protezione dalle aggressioni degli inquinanti atmosferici. Ripristino di strutture in calcestruzzo armato ammalorato, previa verifica sulla compatibilità della classe di resistenza del calcestruzzo di supporto.

Applicazioni possibili:

  • Ricostruzione volumetrica del copriferro di elementi non strutturali danneggiati per ossidazione dei ferri quali spigoli di frontalini, cornicioni, modanature
  • Regolarizzazione e riempimenti superficiali in cemento armato localizzati, creati per asportazione di nidi di ghiaia, ferri distanziatori, fori di ancoraggio, ferri affioranti...
  • Riempitivo superficiale di tracce per canaline elettriche, tubazioni, impianti in genere
  • Ripristino e regolarizzazione di elementi di facciata come fasce marcapiano, interventi di facciavista, elementi decorativi...
  • Regolarizzazione e riempimenti superficiali di strutture prefabbricate.

Non applicare:

  • supporti in gesso
  • Verniciati o trattati con prodotti che ne limitano l'adesione.

Dati di confezione

Confezioni:
sacco da kg 25
Aspetto:
polvere grigia o bianca
Durata:
- Efficacia caratteristiche prestazionali: 12 mesi nelle confezioni integre al riparo dall'umidità.
- Prodotto conforme ai Regolamenti 1907/2006 (REACH), All. XVII, punto 47 e 1272/2008 (CLP), All. II, punto 2.3, come indicato sulla confezione
Resa per confezione:
1,8 mq per cm di spessore

Consumo

Prodotti Consumi Spessori
weber.tec ripara20 15 Kg/mq per cm

Documentazione

Invia o scarica la documentazione

E' possibile inviare la documentazione ad un indirizzo di posta elettronica o scaricarla.

Applicazione

Caratteristiche di messa in opera

Acqua d’impasto: 16÷18%
Tempo di vita dell’impasto (Pot-life): 30 minuti
Spessore minimo: 2 mm
Spessore massimo per mano: 5 cm
Spessore massimo a parete: 10 cm
Spessore massimo a soffitto: 8 cm
Tempo di attesa per verniciatura: dopo 12-24 ore

Questi tempi calcolati a 22°C e U.R. 50% vengono allungati dalla bassa temperatura associata ad alti valori di U.R. e ridotti dal calore.

Preparazione dei supporti

Il supporto, dopo essere preparato mediante tecnica compatibile con l'elemento oggetto di intervento (pulizia meccanica,idrolavaggio, idrosabbiatura, ecc.) dovrà risultare compatto, pulito da polvere e da ogni parte incoerente od in viadi distacco. I ferri d'armatura devono essere puliti e privi di ossidazione, eliminando la ruggine con appositi strumenti. Bagnare accuratamente le superfici da ripristinare poco prima di eseguire l'intervento.

Miscelazione del prodotto

Miscelare un sacco con 4 ÷ 4,5 litri d'acqua (16 ÷ 18%) utilizzando un trapano a bassa velocità o in betoniera. Non utilizzare weber.tec ripara20 come malta ad iniezione sovradosando il quantitativo di acqua (per questo impiego, utilizzare esclusivamente la malta superfluida weber.tec CS206).

Applicazione

  • Trattare il ferro con boiacca passivante weber.tec fer assicurandosi di pulire il ferro da cls carbonatato, da ruggine e da qualsiasi sostanza possa impedire l'adesione come polvere, grasso, materiale incoerente. Ad avvenuta presa, applicare su tutta la superficie da ripristinare (armature metalliche e supporti in calcestruzzo) un secondo strato di weber.tec fer, realizzando così una mano d'aggancio per il successivo riporto di weber.tec ripara20.
  • Entro due ore e comunque prima che il weber.tec fer sia indurito, applicare a cazzuola weber.tec ripara20 premendolo bene sul supporto.
  • weber.tec ripara20 può essere applicato in uno o più strati consecutivi, purché lo spessore di ciascuno strato non superi i 5 cm con tempi di attesa congrui alle condizioni ambientali.
  • Regolarizzare in fase di presa
  • Per la decorazione finale si consiglia weber.cote flexcover L o weber.cote flexcover R, rispettivamente pittura e rivestimento anticarbonatante.

Avvertenze e raccomandazioni

  • Temperatura d'impiego +5°C ÷ +35°C
  • Non applicare su supporti gelati, in via di disgelo o con rischio di gelo nelle 24 ore successive
  • Evitare l'applicazione in pieno sole
  • Non utilizzare sacchi danneggiati o aperti
  • Non aggiungere al prodotto calce o cemento, né acqua in quantità superiore a quella prescritta
  • Non utilizzare il prodotto se già in fase di indurimento
  • Non aggiungere acqua e non rimescolare l'impasto in fase di presa
  • Nel caso si vernici direttamente, assicurarsi che la superficie sia ben asciutta
  • Su ripristini dove è contemporanea la presenza di zone ripristinate e zone di originale gettata, si consiglia l'uso di una rete in fibra di vetro alcalo resistente, in fase di rasatura, per assorbire possibili dilatazioni durante la stagionatura.

Dati tecnici

Dati tecnici

Granulometria: 0,4 mm
Massa volumica prodotto indurito: 1,9 kg/lt
Adesione su calcestruzzo a 28 giorni: ≥ 0,8 MPa
Resistenza a compressione dopo 28 giorni (EN 1504-3 classe di resistenza R2): > 20 N/mm²
Resistenza a flessione a 28 gg: 4 N/mm²
Modulo elastico: 16 GPa
Contenuto di ioni cloruro: ≤ 0,05 %
Ritiro/espansione impediti: ≥ 0,8 MPa
Resistenza alla carbonatazione: PASSA
Compatibilità termica parte 1-gelo-disgelo: ≥ 0,8 MPa
Assorbimento capillare: ≤ 0,5 kg•m-2•h-0,5
Reazione al fuoco (Classe): A1

Questi valori si riferiscono a prove di laboratorio in ambiente condizionato e potrebbero risultare sensibilmente modificati dalle condizioni di messa in opera.

Conformità

Voce di Capitolato

Ricostruzione, riempimento e protezione di parti mancanti di elementi non strutturali di cemento armato degradato, in interno ed esterno con malta cementizia a presa medio-rapida (tipo weber.tec ripara20 di Weber), a ritiro compensato, tixotropica, fibrata, da impastare con sola acqua, con un consumo di 15 kg/mq per cm di spessore. Tale prodotto, ha granulometria massima di 0,4 mm, resistenza a compressione a 28 gg pari a 20 N/mm², è applicabile in spessori fino a 5 cm in una sola mano.

Video

Ristrutturazione facciata: guida all'utilizzo di weber.tec ripara20

Rasatura calcestruzzo: guida all'utilizzo di weber.tec ripara20