Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti una miglior navigazione.
Continuando a navigare sul nostro sito accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più clicca qui

Weber - Saint-Gobain

Come eseguire rinforzi strutturali con malte cementizie

Problemi

Nei lavori di ristrutturazione spesso sono previste opere di rinforzo

Il recupero di vecchie gallerie prevede spesso l'applicazione di betoncini a spruzzo.

Anche il rifacimento di piscine può prevedere l'applicazione di betoncini a spruzzo.

Lo stesso vale anche per i canali d'irrigazione.

Il rinforzo di muri maestri o muri di spina delle scale di vecchi edifici vede l'impiego di malte cementizie o betoncini a spruzzo per aumentare lo spessore della sezione.

Malte cementizie e betoncini a spruzzo sono impiegati anche nel rinforzo di muri controterra.

Le malte colabili trovano impiego nel rinforzo strutturale di edifici in c.a. quando è previsto un aumento della sezione dei pilastri e sono indispensabili nel caso di armature complesse.

Soluzioni

Soluzione:weber.tec BT218
weber.tec CS206

Preparazione

Esaminare le superfici individuando le parti distaccate, poco resistenti, o sfarinanti, e rimuoverle totalmente.

Lavare accuratamente e, se necessario, sabbiare le superfici rimuovendo ogni traccia di sostanze grasse, sporcizia o vecchie pitture. Liberare completamente le armature ossidate. Eliminare totalmente la ruggine con sabbiatura o spazzola metallica.

Prima di applicare il betoncino a spruzzo weber.tec BT218 applicare una rete elettrosaldata opportunamente distanziata.

Applicazione betoncino

Spruzzare weber.tec BT218 con macchina intonacatrice in due o più passate, fresco su fresco, su fondo inumidito.

Staggiare e regolarizzare.

Applicazione malta colabile

Nel rinforzo strutturale di edifici in c.a., eseguito con aumento della sezione dei pilastri ottenuto con impiego di malte colabili, costruire un cassero a tenuta di liquidi.

Bagnare a saturazione e versare weber.tec CS206 impastato a consistenza cremosa.

Raccomandazioni

weber.tec BT218 e weber.tec CS206 hanno ottima adesione sui ferri e, data la loro natura cementizia, offrono elevata protezione. Non è pertanto necessario effettuare trattamenti protettivi, ma è indispensabile un' ottima pulizia.

Soluzione con i seguenti prodotti weber

weber.tec BT218

Betoncino per applicazione meccanizzata fibrato

weber.tec CS206

Malta superfluida colabile antiritiro per ripristino strutturale del calcestruzzo ed inghisaggio