Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti una miglior navigazione.
Continuando a navigare sul nostro sito accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più clicca qui

Weber - Saint-Gobain

Come riparare, proteggere e decorare un cemento armato ammalorato

Problemi

Il cemento armato si degrada... Come ripristinarlo?

L'elevata alcalinità del cemento nuovo (pH pari a circa 12) assicura una naturale protezione alle armature in ferro. Quando essa diminuisce, aumenta il rischio di corrosione.

L'anidride carbonica e gli agenti aggressivi presenti nell'atmosfera o nelle piogge acide provocano il degrado del calcestruzzo con conseguente diminuzione del valore del pH ed aumento della porosità.

La carbonatazione del calcestruzzo è un fenomeno lento e non regolare nel tempo. In un calcestruzzo dosato a 350 kg/mc di cemento, la profondità raggiunta è circa 4 mm dopo 2 anni, 10 mm dopo 8 anni, 20 mm dopo 25 anni.

Le armature non più protette si ossidano.
L'aumento di volume dovuto alla formazione di ruggine causa distacchi e rotture.

Il degrado è più veloce su calcestruzzi malfatti, porosi, fessurati ecc., con copriferro insufficiente o in ambienti aggressivi.

Un corretto ripristino protegge bene le armature con prodotti dotati di elevata alcalinità, buona impermeabilità, resistenza alla carbonatazione, elevata durabilità.

Soluzioni

Soluzione:weber.cote flexcover L-R
weber.tec ripara40
weber.tec ripararapido40
weber.tec ripara60
weber.tec ripararapido60

Preparazione

Esaminare le superfici individuando le parti distaccate, poco resistenti o sfarinanti. Rimuovere completamente tutto ciò che non è perfettamente sano.

Liberare completamente le armature ossidate. Eliminare totalmente la ruggine con sabbiatura o spazzola metallica.

Applicazione

Lavare le superfici.
Applicare con pennello una prima mano di weber.tec fer (boiacca cementizia protettiva) sui ferri.

Applicare quindi una seconda mano di weber.tec fer estendendola (solo per successivo utilizzo di weber.tec ripara60weber.tec ripara40) alla superficie cementizia da ripristinare.

Applicare le malte antiritiro weber.tec ripara40/weber.tec ripararapido40/weber.tec ripara60/weber.tec ripararapido60. In caso di forti spessori applicare una seconda passata inserendo, se necessario, una rete portaintonaco.

Per proteggere dalla carbonatazione il calcestruzzo non ancora degradato ed uniformarne l'aspetto, applicare su tutta la superficie il rasante weber.cem RA30 START (su supporti inassorbenti applicare weber.cem RA30) e decorare con finitura elastica della gamma weber.cote flexcover.

Raccomandazioni

weber.tec fer è una malta a presa normale.
Pertanto, nel caso di impiego di weber.tec ripara40 o weber.tec ripara60, lo si utilizzerà sia come trattamento dei ferri che come boiacca di aggancio. Nel caso di impiego di weber.tec ripararapido40 o weber.tec ripararapido60, a presa rapida, si utilizzerà weber.tec fer solo come trattamento dei ferri, lo si farà indurire e, successivamente, si applicherà weber.tec ripararapido40 o weber.tec ripararapido60 su supporto semplicemente inumidito.

Soluzione con i seguenti prodotti weber

weber.cote flexcover L

Pittura elastica a base di resine elastomeriche, anticarbonatante

weber.cote flexcover R

Rivestimento elastico a base di resine elastomeriche, anticarbonatante

weber.tec ripara60

Malta tixotropica per ripristinare, riparare e proteggere elementi strutturali in calcestruzzo armato

weber.tec ripararapido60

Malta tixotropica a presa rapida per ripristinare, riparare elementi strutturali in calcestruzzo armato

weber.tec ripara40

Malta tixotropica a presa normale per ripristinare, riparare elementi strutturali in calcestruzzo armato.

weber.tec ripararapido40

Malta tixotropica a presa rapida per ripristinare, riparare elementi strutturali in calcestruzzo armato

weber.tec fer

Boiacca protettiva per cls e ferri d'armatura

weber.cem RA30

Rasante universale cementizio ad elevata adesione

weber.cem RA30 START

Rasante cementizio ad elevata adesione